Acacie vs Giraffe

Picture of Giudi

Fin da bambina ho sempre desiderato visitare l’Africa e vedere con i miei occhi i grandi animali che la popolano.

L’immagine forse più simbolica di questa terra è quella che ritrae una giraffa mentre mangia le foglie di una grande acacia.

Se però pensiamo a quanti kg di foglie può mangiare una giraffa adulta in un giorno (fino a 30kg!) non possiamo non chiederci come facciano le acacie a sopravvivere con questi grandi erbivori…

La difesa iniziale

Come prima tattica le Acacie (Vachellia tortillis) hanno portato le loro chiome ad un’altezza considerevole e hanno cosparso i loro rami di bianche spine pungenti.

Queste lunghe spine sono molto più fitte nella parte finale dei rami, in cui solitamente si trovano le foglie più tenere e gradite alle giraffe, mentre nei rami troppo alti per essere raggiunti sono molto più rade.

Questo avviene principalmente per un motivo: le piante sono organismi che si sono evoluti per ridurre al minimo gli sprechi di energie, soprattutto quando vivono in ambienti sfavorevoli come in questo caso.
Produrre spine anche dove le giraffe non sarebbero comunque arrivate è uno spreco di energie.

Per questo motivo le acacie che vengono protette dagli erbivori non producono spine.

Ovviamente però anche le giraffe sono corse ai ripari e hanno adattato lingua, palato ed occhi per proteggersi mentre continuano a mangiare le foglie delle acacie.

Non a caso le giraffe sono celebri per il loro luuungo collo
Questa giraffa non sembra affatto intimorita dalle lunghe spine...

Il piano B

A questo punto quindi le acacie hanno dovuto trovare altri metodi per difendere la propria vegetazione.

Quando una giraffa inizia a mangiucchiare un’acacia, la pianta inizia a produrre jasmonato di metile ( o metilene), che a sua volta stimola la produzione di tannini.

Il metilene è il metodo più veloce che ha la pianta per comunicare con tutte le sue foglie e con le piante vicine il pericolo, perchè è una sostanza facilmente trasportabile dall’aria fino a 45 metri.

In circa 15 minuti tutte le piante vicine saranno quindi state avvertite del pericolo imminente ed inizieranno a loro volta a difendersi producendo tannini.

I tannini prodotti rendono lel foglie sgradevoli e pericolose per le giraffe, poichè interferiscono con gli enzimi digestivi.

Se vi capiterà di vedere dal vivo questi animali, potrete notare che le giraffe hanno imparato a nutrirsi andando contro la direzione del vento, così da poter continuare a mangiare tranquillamente senza allertare tutte le acacie della savana.

Curiosità

I frutti dell’Acacia erioloba sono uno strumento musicale tradizionale del popolo San.
Agitati producono il rumore di un sonaglio.

Foto di Winfried Bruenken

Conoscevi questa caratteristica di difesa delle acacie?
Conosci altre specie che attano difese simili?

Scrivimele nei commenti! 🙂

Giudi
Author: Giudi

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Ambra
1 anno fa

Questo articolo è super interessante,piacevole e scorrevole!complimenti!

2
0
Would love your thoughts, please comment.x