Attrezzi da giardino: i miei consigli

Picture of Giudi

Come ogni anno, approfitto di questo periodo freddo per fare un controllo ai miei “strumenti del mestiere”.

Valuto le condizioni di forbici, seghetti, nebulizzatori e delle strutture su cui ripongo le piante.
Poi approfittando degli sconti di inizio anno, acquisto quello che mi manca o che si è danneggiato.

Quest’anno ad esempio ne approfitterò per sostituire gli scaffali dedicati alle piante nello studio e il nebulizzatore che si è definitivamente rotto il mese scorso.

Qui sotto vi lascio alcuni degli strumenti che utilizzo e che hanno soddisfatto le mie esigenze.

I link presenti sono affiliati con il programma di affiliazione di Amazon. Acquistando da questi link supporterai il progetto di questo blog e di @giudi_in_the_jungle.

Per iniziare a coltivare piante tropicali all’interno delle nostre case spesso non serve nessun attrezzo specifico, una bottiglia di plastica vuota e delle forbici di Ikea sono più che sufficienti.

Con il passare dei mesi però potresti aver piacere di acquistare qualche attrezzo apposito per semplificare e velocizzare la manutenzione quotidiana.

Qui sotto ti consiglio alcuni dei miei must have.

Flaconi morbidi con imboccatura stretta

Flaconi ottimi per bagnare tutori in sfagno, piante con poco spazio a bordo vaso o in posti scomodi da raggiungere con un normale innaffiatoio.

Immagino siano anche molto utili per chi ha dei terrari o dei piccoli biomi da bagnare con molta attenzione.

Blumat - Coni in argilla per irrigazione

Coni in argilla da inserire nel terreno per irrigare in modo (quasi) automatico le piante.

Sono un’ottima soluzione per chi viaggia spesso e non ha un plant sitter a cui affidare le piante o per chi vuole rendere autosufficienti piante che hanno necessità di un terreno sempre leggermente umido.

Etichettatrice

Etichettatrice portatile Brother, da anni scrive tutte le etichette delle mie piante.
Funziona a batteria e su Amazon si trovano decine di nastri adesivi compatibili di diversi colori.

Sia con i suoi adesivi originali che con i compatibili le etichette sono molto resistenti e non si sono mai scolorite.

Ormai è fondamentale nelle semine perchè permette di stampare più copie di un’etichetta senza doverla riscrivere.

Luci per la coltivazione

Le mie growlight preferite per incrementare la quantità di luce quando quella natuale scarseggia.

Ne esistono con diversi wattaggi, così da adattarsi alle diverse necessità.

Se acquistate i modelli più grandi, attenzione ad avere un portalampada adatto (controllate wattaggio, peso e dimensione del bulbo).

Prese smart

Dopo aver consigliato le growlight non posso che siggerirti la presa smart con cui le gestisco. Compatibile con Alexa e Google Home.
Hanno un app che consente di creare delle routine, programmare accensione e spegnimento e controllare i consumi tramite grafici.

Nebulizzatore a pressione

Tra tutti è sicuramente lo strumento che uso di più.
Fondamentale per chi coltiva orchidee (ma non solo) in zattera o su supporti che prevendono le radici all’aria.

Non fondamentale per chi coltiva esclusivamente in vaso.

Termoigrometro smart

Chi mi conosce da anni sa che mi affido totalmente ai miei Govee per decidere quando portare all’esterno e quando ritirare le mie piante.

Hanno la possibilità di collegarsi alla loro app da cui si può controllare lo storico delle temperature con grafici molto semplici.

Usati anche all’interno di terrari e growbox, reggono benissimo anche un’umidità molto alta.

Bobina in PVC

Filo morbido in PVC. Lo utilizzo al posto del normale filo in spago per legare le piante ai tutori o per ridurre momentaneamente il volume di piante molto grandi durante gli spostamenti (ad esempio per muovere il Ficus elastica senza rovinarlo).

È leggermente elastico. Non si rompe, ma consente di non rovinare il fusto della pianta.

Questa è solo una rapida carrellata di prodotti che consiglio a chi mi chiede quali sono gli strumenti a cui non posso più rinunciare.

Ovviamente non sono fondamentali, ma avere un buon termoigrometro aiuta molto nella coltivazione, così come le growlight danno uno sprint in più a tutte quelle piante che durante la stagione fredda rallentavano nella crescita e l’etichettatrice mi permette di non dover più decifrare cartellini scoloriti o scritti con troppa fretta.

Quali sono invece gli strumenti di cui non puoi più fare a meno?
Scrivimelo qui sotto nei commenti!
Giudi
Author: Giudi

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x