Mostre e fiere: come sopravvivere

Picture of Giudi

È arrivata la primavera e sono ricominciate mostre mercato e fiere florovivaistiche, quindi voglio condividere con voi alcuni consigli su come affrontare gli acquisti durante questi eventi. 😉

1. Cercate l'elenco degli espositori

Il primo consiglio che vi do è quello di informarvi prima su quali sono i venditori che ci saranno ad una mostra.

Tutti gli eventi più grandi hanno pubblicato sul proprio sito o sulle proprie pagine social la cartina e l’elenco dei venditori presenti.

Ecco un esempio (orticola 2024)

Hai almeno tre buoni motivi per farlo:

  • 😞 Evitare un giro “a vuoto”:  può capitare (soprattutto in quelle più piccole) che il genere di piante che a voi interessa non venga trattato e non ci siano venditori o attività inerenti.
     
  • 🛒📦 Farti riservare alcune piante: se sei un collezionista o sei appassionato di un genere specifico è meglio se contatti i venditori che hanno piante che  ti interessano circa una settimana prima chiedendogli se ha una determinata pianta e se può tenertela da parte: si sa che in fiera gli esemplari più belli sono sempre i primi ad essere venduti.
     
  • 📚 🧑🏻‍🏫Partecipare a corsi ed eventi a tema: la maggior parte delle mostre mercato organizzano eventi e corsi a tema tenuti dagli stessi vivaisti. Solitamente sono gratuiti, in alcuni casi a numero chiuso  (devi prenotarti qualche giorno prima). Conoscendoli prima puoi scegliere la giornatata e l’orario anche in base a quali ti interessa seguire.

2. Visitala il primo giorno

Il secondo consiglio è di visitarla il primo giorno possibile. 🗓️
Come già detto le piante più belle vengono vendute in fretta, quindi prima vai, più hai scelta.

Inoltre quando le mostre iniziano di venerdì o sabato mattina, c’è anche molta meno gente ed hai la possibilità di scegliere con più calma, senza trovare troppo affollamento. 🧑‍🤝‍🧑🧑🏻‍🤝‍🧑🏿🧑🏻‍🤝‍🧑🏿

Consigliato da Davide!

Se visitate una mostra abbastanza distante vi consigliamo di vestirvi comodi (scarpe da ginnastica, vestiti mrobidi) ed a strati (a tanti chilometri può fare più caldo/freddo/vento).

Inoltre se volete risparmiare tempo e denaro sul cibo, meglio optare per un pranzo al sacco o qualche attività al di fuori della manifestazione.

3. Informati bene PRIMA di acquistare una pianta

Il miglior metodo per rimanere delusi da una pianta è acquistarla senza conoscere le sue esigenze.

Ti è già successo, vero? 🥲

Quando vedi una specie che potrebbe interessarti, soprattutto se diversa da quello che già coltivi, informati online o dal venditore sulle sue esigenze.

Ti consiglio principalmente di focalizzarti su:

  • esposizione ☀️🌑
  • acqua 💧💧
  • temperatura ❄️🔥
  • dimensioni da adulta 🪴🌴

 

Fidatevi che 1 minuto di ricerca vi potrebbe risparmiare una grande delusione. 😉

4. Controlla la pianta PRIMA di acquistarla

Hai deciso che questa pianta può sopravvivere facilmente a casa e tua e vuoi comprarla?

😁 BENISSIMO! 💸💸💸

Però prima di acquistarla controlla benissimo il suo stato, in particolare:

  • eventuale presenza di parassiti 😥
  • salute del colletto o del fusto 😨
  • eventuali macchie o bruciature sulle foglie 😨
  • situazione radicale (quando possibile) 😱
      

Se noti qualcosa che non ti convince, meglio cercare se c’è un esemplare più sano.😅

Consigliato da Davide!

Questi eventi sono un ottima scusa per conoscere nuovi appassionati o incontrare amici social! 😎

Controlla sui gruppi Facebook o Instagram se qualcuno parteciperà o proponi ai tuoi contatti di incontrarvi!

Può essere un’ottimo momento anche per scambiarsi consigli e TALEE! 🌿

5. Buste e scatole

Ti consiglio di portare con te alcune buste di stoffa o plastica resistente 🛍️ (es. Ikea o supermercato) per mettere le piante più pesanti o ingombranti.
Spesso le bustine biodegradabili date dai venditori non sono abbastanza robuste per reggere il peso delle piante a lungo (soprattutto se bagnate).

Se viaggi in auto puoi procurarti degli scatoloni 📦o dei portavasi (tipo quelli usati in vivaio) da posizionare sul fondo delle borse per traportarle fino a casa in sicurezza.

Consigliato da Eleonora!

Utilizza i portabottiglia per trasportare in modo comodo le piante!
I vasetti possono essere mantenuti in verticale e la comoda maniglia riuscirete a portarle a casa senza rovinarle!

Consigliato da voi!

Durante il viaggio di ritorno fate attenzione alle temperature 🌡️ in auto!

Se vi fermate per mangiare o per fare commissioni assicuratevi che le piante in auto non ricevano sole diretto dal finestrino e parcheggiate all’ombra! ☀️

In inverno assicuratevi di accendere il riscaldamento in auto se state trasportando piante da caldo!☃️

Personalmente vi suggerirei di rientrare a casa senza altre tappe, soprattutto in estate ed in inverno, per evitare pericolosi sbalzii di temperatura.

6. Quarantena

Le vostre piante sono arrivate a casa! 🎉🥳

Le nuove arrivate hanno bisogno di un periodo di quarantena 🤧😷(15/30 giorni almeno) in cui rimanere isolate dalle altre per scongiurare la presenza di parassiti, funghi o altro 🤒🤕.

So che può sembrare esagerato, ma fidatevi che è l’unico modo per salvaguardare le piante che già avete a casa e risparmiare molti soldi in trattamenti antiparassitari.😟

Ovviamente in questo periodo non mettetele in punizione in una cantina buia e fredda🥶, ma date loro le migliori condizioni possibili.

I coltivatori più seri vi suggeriranno anche di lavare mani🧼 e strumenti ✂️ che utilizzate quando effettuate lavori su piante diverse. Acoltateli!

I miei consigli sono terminati, ma se usi qualche tecnica particolare durante le mostre scrivila nei commenti!

Giudi
Author: Giudi

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x